NICOLOSI

La Porta dell'Etna

Italian Chinese (Traditional) English French German Japanese Russian Spanish
Categorie
Cerca - Contatti
Search - Content
Cerca - Link web
Search - Tags
Search - CComment
Cerca - Newsfeeds

Nicolosi Città dei Motori

unesco
ETNA

sicilia trinacria

SICILIA

 

NICOLOSI: LA PORTA DELL'ETNA

Nicolosi porta etna

 

ETNA: PATRIMONIO DELL'UMANITÀEtna Patrimonio Unesco

STAZIONE TURISTICA NICOLOSI NORD

EtnaSud NicolosiNord

Nicolosi (Catania), adagiata sul versante meridionale del vulcano attivo più alto d'Europa, è tradizionalmente considerata la "Porta dell'Etna" grazie alla sua localizzazione strategica che la rende punto di accesso privilegiato al vulcano. Il suo territorio si estende da quota 670 circa fino alla cima del Cratere Centrale a 3.300 metri s.l.m. in gran parte all'interno del Parco dell'Etna. Grazie al clima mite e all'aria salubre, Nicolosi rappresenta oggi uno splendido luogo di villeggiatura e un'ideale meta turistica per chi è alla ricerca di un paesaggio unico e indimenticabile. Le sue caratteristiche la rendono meta turistica ideale in tutte le stagioni dell'anno.

 

 CONTINUA

L'Etna rappresenta il più grande e alto vulcano d'Europa e, per le manifestazioni eruttive degli ultimi anni, anche uno dei più attivi del mondo. Un patrimonio naturale di inestimabile valore che, il 21 giugno 2013, ha ottenuto il riconoscimento ufficiale dell'Unesco come "Patrimonio mondiale dell'Umanità". Andare sull'Etna rappresenta dunque una tappa obbligata per chiunque passi dalla Sicilia. Lo spettacolo che è possibile ammirare è davvero impressionante. Nel periodo invernale il paesaggio circostante innevato desta meraviglia mentre le frequenti fasi stromboliane, incutono stupore. 

 

Continua

A quota 1910 metri s.l.m., nel territorio di Nicolosi, si trova la stazione turistico-sportiva di Nicolosi Nord (Etna Sud) nota anche come Rifugio Sapienza, dove sono presenti servizi turistici quali hotel, esercizi commerciali e di ristorazione e dove è possibile praticare diversi sport invernali quali lo sci di discesa o lo snowboard grazie ai diversi mezzi di risalita presenti (funivia, seggiovia, sciovie). Attraverso i mezzi della Funivia si possono raggiungere i crateri sommitali a quota 3.000 metri dove, uno scenario lunare appare agli occhi del turista. Il Rifugio Sapienza rappresenta il punto di partenza per diverse escursioni guidate.

 

CONTINUA

 

PARCO DELL'ETNAMonastero San Nicolò Larena Nicolosi

EVENTI A NICOLOSIFesta birra

STRUTTURE RICETTIVEMappa Nicolosi

L'Ente Parco dell'Etna ha lo scopo di tutelare un patrimonio ambientale ineguagliabile e lo straordinario paesaggio che circonda l'Etna, il vulcano attivo più alto d'Europa. Istituito con il Decreto del Presidente della Regione del 17 marzo del 1987, è stato il primo parco a essere creato in Sicilia. Il suo territorio ricade all'interno di ben 20 comuni della provincia di Catania: Adrano, Belpasso, Biancavilla, Bronte, Castiglione di Sicilia, Giarre, Linguaglossa, Maletto, Milo, Nicolosi, Pedara, Piedimonte Etneo...   

 

 

 

 CONTINUA

Sono tante le manifestazioni e gli eventi che si svolgono a Nicolosi nel corso dell'anno. Nella stagione estiva, da non perdere la rassegna "Stelle e Lapilli", ricca di eventi culturali di ogni genere (teatro, musica, cinema, arte). Nel periodo natalizio si svolge la rassegna "Neve e Lapilli" ricca di eventi e tradizioni popolari. La prima domenica di Luglio appuntamento con la tradizionale e sentita festa in onore di Sant'Antonio Abate, Compatrono e Protettore del paese mentre la seconda domenica di agosto si svolge la festa del Patrono, Sant'Antonio di Padova... 

 

 CONTINUA

 

Nicolosi è ricca di strutture ricettive in grado di soddisfare le più svariate esigenze del turista. Negli ultimi anni, l'offerta turistica si è sviluppata continuamente andando incontro ai bisogni di turisti e viaggiatori. Ai diversi Hotel presenti nel territorio si aggiungono gli oltre 30 Bed and Breakfast e case vacanze disseminati in tutta la zona. In aggiunta, diverse strutture ricettizie sono presenti presso la località di Nicolosi Nord in prossimità della stazione turistico-sportiva Etna Sud. Per gli amanti del campeggio, è presente il vasto "Camping Etna"...    

 

 CONTINUA

 

I LUOGHI DA VISITARENicolosi Via Garibaldi

NATURA ED ESCURSIONI

Piano Vetore

 

 LO SPORT 

Giro dItalia Nicolosi

La cittadina di Nicolosi presenta un ricco e variopinto patrimonio artistico e architettonico soprattutto di derivazione religiosa. La cittadina è ricca di altarini che ricordano gli eventi legati al tormentato rapporto con il Vulcano. Particolare pregio storico presenta il Monastero di San Nicola La Rena, antica sede abbaziale, dal quale deriva lo stesso nome del paese. A Nicolosi è presente il Museo Vulcanologico dell'Etna che raccoglie i resti del materiale lavico proveniente dal vulcano e il Museo della Civiltà contadina dove è possibile ammirare usi, costumi e oggetti della vecchia vita contadina etnea...

 

 CONTINUA

 

L'Etna presenta un paesaggio incantato che merita di essere scoperto. All'interno del Parco dell'Etna sono presenti diversi tipi di itinerari: sentieri natura tracciati dalla forestale, percorsi fotografici, trekking fra i boschi e trekking su per i sentieri ad alta quota. Nicolosi rappresenta il punto di partenza ideale per intraprendere escursioni sul più alto vulcano d'Europa. Dal centro urbano di Nicolosi è facile raggiungere la stazione turistico-sportiva di Nicolosi Nord per ammirare i Crateri Silvestri o per intraprendere un'affascinante escursione senza precedenti con la Funivia dell'Etna che conduce fino a quota 2.500 metri...

 

 Continua

Lo sport rappresenta il fiore all'occhiello della cittadina di Nicolosi. Nella stagione invernale i pendii etnei si ricoprono di neve permettendo la pratica di diversi sport invernali. Il paesaggio incantato ammirabile dalle alture etnee, rappresenta il luogo ideale per pedalare sia su asfalto sia in MTB. Presso la Pineta Monti Rossi è possibile cimentarsi nella corsa d'Orientamento apprezzando nel frattempo la bellezza del luogo. Chi volesse praticare il nuoto può usufruire della Piscina Comunale che presenta una piscina al chiuso e un'altra all'aperto. Nicolosi offre questo e molto altro...

 

 

Continua

 

 

«Qui a Nicolosi ho trovato persone semplici e schiette, di buon carattere, docili e leali; esse sono ben educate, l'aria pulita e leggera della montagna le rende sveglie e il loro cuore è allegro e gaio».

(J. H. von RIEDESEL, "Il viaggio sull'Etna", 1767)

Nuovo DPCM 3 Novembre, Sicilia zona Arancione: vietati gli spostamenti in entrata e in uscita e fra Comuni

Pin It

È stato emanato il DPCM 3 novembre 2020 contenente le misure urgenti di contenimento dal contagio da COVID-19. 
All'interno del DPCM sono presenti delle misure che si applicano a tutto il territorio nazionale e altre che trovano applicazione solamente per quelle Regioni individuate ad alto o massimo rischio. A tal fine, infatti, le varie Regioni saranno classificate in tre distinte fasce di rischio in funzione di 21 parametri indicati nel testo (Regioni Gialle, Arancini e Rosse). 
Le nuove norme entreranno in vigore dal 6 novembre e fino al 3 dicembre.

CORONAVIRUS

La Sicilia, insieme alla Puglia, è stata classifica con rischio arancione (aree del territorio nazionale caratterizzate da uno scenario di elevata gravità e da un livello di rischio alto). Pertanto in aggiunta alle misure previste per tutte le zone del territorio nazionale sono previste anche le specifiche misure previste per le zone arancioni.

MISURE PREVISTE PER LE AREE ARANCIONI

a) è vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dai territori, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. Sono comunque consentiti gli spostamenti strettamente necessari ad assicurare lo svolgimento della didattica in presenza nei limiti in cui la stessa è consentita. È consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. Il transito sui territori è consentito qualora necessario a raggiungere ulteriori territori non soggetti a restrizioni negli spostamenti o nei casi in cui gli spostamenti sono consentiti ai sensi del presente decreto.

b) è vietato ogni spostamento con mezzi di trasporto pubblici o privati, in un comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi e non disponibili in tale comune;

c) sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), ad esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale a condizione che vengano rispettati i protocolli o le linee guida diretti a prevenire o contenere il contagio. Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico sanitarie sia per l'attività di confezionamento che di trasporto, nonché fino alle ore 22,00 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze. Restano comunque aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande siti nelle aree di servizio e rifornimento carburante situate lungo le autostrade, negli ospedali e negli aeroporti, con obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro.

MISURE PREVISTE PER TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE

a) Dalle ore 22.00 alle ore 5.00 del giorno successivo sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. È in ogni caso fortemente raccomandato, per la restante parte della giornata, di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi.

b) Sono sospese le attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, fatta eccezione per l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza e per le attività riabilitative o terapeutiche, nonché centri culturali, centri sociali e centri ricreativi; ferma restando la sospensione delle attività di piscine e palestre, l'attività sportiva di base e l'attività motoria in genere svolte all’aperto presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati, sono consentite nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento, in conformità con le linee guida emanate dall'Ufficio per lo sport, sentita la Federazione medico sportiva italiana (FMSI), con la prescrizione che è interdetto l’uso di spogliatoi interni a detti circoli; sono consentite le attività dei centri di riabilitazione, nonché quelle dei centri di addestramento e delle strutture dedicate esclusivamente al mantenimento dell’efficienza operativa in uso al Comparto Difesa, Sicurezza e Soccorso pubblico, che si svolgono nel rispetto dei protocolli e delle linee guida vigenti.

c) sono sospese le attività di sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò, anche se svolte all’interno di locali adibiti ad attività differente.

d) sono sospesi gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all'aperto.

e) Le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado adottano forme flessibili nell'organizzazione dell'attività didattica ai sensi degli articoli 4 e 5 del decreto del Presidente della Repubblica 8 marzo 1999, n. 275, in modo che il 100 per cento delle attività sia svolta tramite il ricorso alla didattica digitale integrata. Resta salva la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratori o in ragione di mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali, secondo quanto previsto dal decreto del Ministro dell’istruzione n. 89 del 7 agosto 2020, e dall’ordinanza del Ministro dell’istruzione n. 134 del 9 ottobre 2020, garantendo comunque il collegamento on line con gli alunni della classe che sono in didattica digitale integrata.

L’attività didattica ed educativa per la scuola dell’infanzia, il primo ciclo di istruzione e per i servizi educativi per l’infanzia continua a svolgersi in presenza, con uso obbligatorio di dispositivi di protezione delle vie respiratorie salvo che per i bambini di età inferiore ai sei anni e per i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l'uso della mascherina






 

Comments powered by CComment

 

«Le masse di lava in primo piano, le vette gemelle dei Monti Rossi a sinistra, e di rimpetto a noi la selva di Nicolosi, sopra la quale si ergeva il cono dell'Etna ricoperto di neve e leggermente fumante».

(J. W. Goethe, "Viaggio in Italia", 1786-1788)